lunedì 12 agosto 2019

Ferrero Rocher

ferrero rocher
Curiosare nei cassetti di vecchi comodini antichi è da sempre una delle cose che preferisco, perchè mi riserva sempre qualche sorpresa di fronte alla quale non può che scapparmi un sorriso. Vecchie agendine regalate alla mamma e mai utilizzate, fotografie che ogni volta è come se vedessi per la prima perchè la memoria riservata ai ricordi è troppo vasta perchè ne si possa avere nell'immediato una panoramica di ogni suo angolo. Ne rimane sempre qualcheduno inesplorato, e quando lo si incontra è come poter riabbracciare una parte del proprio passato. Rammentare com'era la propria stanzetta quando si era piccoli, quella vacanza al mare, quei miei capelli che non sono più così biondi da troppo tempo perchè ho perso la temerarietà di affrontare il sole delle ore più calde. 

Ritrovo disegni fatti da una manina ancora un po' poco decisa, che azzardava un italiano tutto suo, fatto di doppie di troppo (debitamente cancellate con una sbarra) e consonanti storte; libri un po' ingialliti e penne mai utilizzate, ma che mi viene detto essere appartenute a persone di cui mi sforzo di riportare alla memoria voce e volto. Del nonno, però, mi viene subito in mente il sorriso, gli occhi che diventavano due piccole fessure, le unghie della mano destra più lunghe di quelle della sinistra, i capelli sempre ben pettinati all'indietro. Per cui sì, la sua penna la userò ben volentieri, e ne fisso la presenza in questa foto, per quando forse sarà finita in un altro cassetto e sarà lì in attesa di essere trovata dalla sottoscritta, che farà finta di averla vista per la prima volta.  


Ferrero Rocher
Ingredienti (per circa 20 cioccolatini):
cialde per gelato, 60 g
burro fuso, 55 g
crema spalmabile alle nocciole, 100 g
nocciole intere non spellate, 20
nocciole tritate, 25 g
cioccolato fondente o al latte, 125-150 g

Per preparare le semisfere, tritare finemente le cialde (vanno bene anche i savoiardi a cui dovrete togliere lo zucchero in superficie, grattando con la lama di un coltello) fino ad ottenere una polvere. Aggiungere il burro fuso tiepido e mescolare fino ad ottenere un composto come in foto.
in the making in the making in the making
Foderate le semisfere di uno stampo in silicone dal diametro di 2,5 cm (come questo; potrete trovare facilmente in commercio anche le formine per fare il ghiaccio, anche se non saranno in silicone andranno bene ugualmente, l'importante è che forma e dimensioni siano le stesse) con il composto ottenuto in modo tale da ottenere uno spessore di circa 3 mm, premendo bene nella cavità per compattarlo. Per fare ciò vi consiglio di utilizzare l'estremità del manico di un utensile da cucina che sia tondeggiante e non piatta, in quanto con le dita risulta difficile per le esigue dimensioni delle cavità stesse.
Trasferire in freezer e lasciare riposare per almeno mezz'ora. 

Trascorso questo tempo prelevare dal freezer le semisfere, estrarle dallo stampo (non abbiate timore perchè con il silicone è molto semplice e non si romperanno; se il vostro stampo è in plastica, sbattetelo più volte su una superficie e premete sulla cavità dall'esterno, per fare in modo che la semisfera si stacchi) e riempirle con un po' di crema spalmabile (meno della metà di un cucchiaino). Sulla metà delle semisfere, inserire una nocciola e premere leggermente in modo da affondarla nella crema. 
in the making
Trasferire di nuovo in freezer per una decina di minuti, dopodichè prelevarle dal freezer ed unire le metà tra loro (una con la nocciola e una senza) applicando una leggera pressione per fare aderire i bordi. Trasferire di nuovo in freezer.

Fondere il cioccolato a bagnomaria e aggiungere la granella di nocciole quando sarà completamente fuso, mescolando bene. Lasciare intiepidire. 

Estrarre dal freezer le sfere e passarle velocemente nel cioccolato fuso, rotolandole con l'aiuto di una forchetta. Scolarle del cioccolato in eccesso e posizionarle su una teglia foderata di carta forno (non su un piatto normale, altrimenti farete fatica a staccarli una volta asciutti).

Completato questo passaggio per tutte le sfere, lasciarle raffreddare in frigorifero in modo che il cioccolato in superficie si solidifichi. 
Conservarle in frigorifero fino al momento di servire.

3 commenti: