venerdì 9 luglio 2010

Torta alle ciliegie e kefir

torta con scritta
Anche se ieri sera ha piovuto un poco, l'aria non è per niente cambiata: questa mattina era nuvoloso, ma ora fa già troppo caldo per i miei gusti. E pensare che fino a fine Aprile era ancora inverno... quasi lo rimpiango!!
Non sopporto il caldo, anche perchè non permette di accendere il forno. Questa mattina ho fatto uno strappo alla regola: recentemente mi ero addentrata tra i post di Fiordifrolla, dove vi ho trovato questa profumata ricetta. Il procedimento è semplice, il risultato ottimo: una torta profumata e soffice, adatta per la colazione o la merenda, ma anche per chi, come me, non rinuncia ad un dolcetto veloce alla sera. Quale? Eccolo!

Torta alle ciliegie e kefir
Ingredienti:
farina 00, 310 g
lievito per dolci in polvere, 3 cucchiaini
zucchero, 90 g
ciliegie, 240 g (più qualcuna per decorare)
burro fuso a temperatura ambiente, 60 g
uova, 2
kefir, 250 g
noce moscata
scorza grattuggiata di 1/2 limone
zucchero a velo per decorare

Preriscaldare il forno a 200°. Setacciare la farina con il lievito e farli cadere direttamente in una capiente ciotola. Aggiungere lo zucchero semolato e noce moscata grattugiata a piacere. Mescolare gli ingredienti secchi.
In una seconda ciotola (o nel mixer) sbattere le uova con le fruste elettriche fino a quando saranno diventate gonfie e spumose. Aggiungere il kefir, il burro fuso a temperatura ambiente e la scorza di limone grattugiata per ottenere un composto ben amalgamato. Aggiungere gli ingredienti secchi precedentemente mescolati e incorporare con un cucchiaio in modo da rendere l’impasto omogeneo. Versare il composto all’interno di uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro imburrato ed infarinato e livellare con una spatola.
Tagliare le ciliegie a metà una e privarle del nocciolo. Disporle in maniera disordinata sulla superficie dell’impasto, ma senza affondarle, con la parte tagliata verso il basso. Infornare e cuocere per circa 30-35 minuti, fino a quando uno stecchino infilato al centro della torta uscirà asciutto e pulito. Lasciare raffreddare la torta su di una griglia per dolci, quindi sformarla e trasferirla in un piatto sufficientemente grande da contenerla. Spolverizzarla con dello zucchero a velo e servire.

2 commenti:

  1. ehh no.. qui non ci somigliamo neanche un po' :P io adoro il caldo e non sopporto anzi proprio non tollero il freddo. Sto male, mi fa stare da cani, soffro in una maniera pazzesca!
    E ti dirò di più: il caldo non mi tiene lontana dal forno ma neanche...! Anche di pomeriggio mi capida di accenderlo, verso le ore 16 o 17, quando e SE sono in casa :)

    Ottima ricetta, immagino sia molto morbido questo dolce, grazie al kefir che ha la caratteristica come il latticello, di mantenere soffici e morbidi i dolci!

    RispondiElimina