sabato 31 dicembre 2011

Comme une madeleine

Green as Hope
Alla fine succede sempre così. Succede che vorrei fare un sacco di cose (tra cui postare una generosa dose di tutti i biscotti preparati) e mi riduco a farne meno della metà. 
Purtroppo, anche se i dolcetti condivisi in questi giorni sono stati tanti, mi sentivo davvero poco ispirata, quasi incapace di premere l'otturatore della macchina, convinta che sarebbe stato tutto molto inutile. 
Ma si sa, i giorni passati sono così. Il Natale è così. E non mi riferisco alle interminabili file di persone davanti ai negozi ne' alle strade affollate, bensì a tutti i preparativi che questa festa richiede. 
Io, tutto sommato, i sopracitati preparativi li ho trovati davvero piacevoli. Sfornare in continuazione, impastare e ritrovarsi con il tavolo che profuma di pasta frolla quando la sera si è sfiniti e non si può fare a meno di appoggiarvi la testa, tutte queste cose si sono rivelate quasi terapeutiche. Purtroppo, però, non sono riuscita a stare dietro a tutto.

Collage madeleines
E così, come per un dolcetto che urge essere fotografato, è stato anche per il blog, che ho preferito mettere un attimo da parte. Semplicemente la "vita al di fuori" questa volta ha richiesto di un po' più di attenzioni. Mi rendo conto di come qui non si respiri minimamente aria del Natale ormai passato da diversi giorni, mi rendo conto di non essere stata capace di ricreare quell'atmosfera che adoro. E mi dispiace aver dovuto rinunciare ad una cosa a cui tengo, ad una cosa che attendo per tutto l'anno e che si porta con se' la grande frenesia dell'attesa. Ma visto che la voglia di preparare e condividere non è ancora sparita, perchè a dire il vero quella non manca mai, sarei proprio felice se riuscissi a proporvi qualcosa. Oggi, una madeleine che si lascia ancora gustare insieme ad una tazza di tè bollente, vicino alla finestra, aspettando che fuori cada la neve.
Sarebbe il più bel regalo di sempre.
Se ora fosse notte fonda e una stella cadente squarciasse il cielo, non desidererei altro che vederla arrivare.

Un'ultima cosa. Sono ancora in tempo per sperare insieme a voi in un meraviglioso duemiladodici? Eccovi delle madeleines verde speranza, allora!
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Prima di iniziare, qualche regola per una buona riuscita di queste piccole conchiglie.

1) Le madeleines sono caratterizzate da una piccola gobbetta sul dorso. Essa si ottiene grazie al passaggio da temperature molto basse (per questo bisogna lasciare l'impasto per diverse ore in frigorifero, assicurandosi in questo modo che esso sia completamente freddo e che gli ingredienti siano perfettamente amalgamati tra di loro) a temperature altrettanto alte. Si parla appunto del cosiddetto shock termico. Questo sarebbe il segreto della tanto agognata gobbetta - come vedete, nella alta pâtisseries françaises nulla è lasciato al caso, non si ammettono trasgressioni!
Io non sono ancora del tutto soddisfatta della mia, però, ecco, per essere la prima volta...

2) Le uova vanno montate per diversi minuti: dovrete ottenere una massa molto chiara e spumosa, quasi simile ad una glassa reale (cioè con albume) di consistenza e ad una crema al mascarpone di colore. Quando incorporerete gli altri ingredienti, dovrete fare molta attenzione a non smontarle: un po' come con gli albumi a neve ferma, sarà necessario praticare dei movimenti dal basso all'alto, assicurandovi che la pastella non si appiattisca ma rimanga sempre gonfia. L'impasto non sarà come quello di una normale torta.

3) Troverete diverse ricette di madeleines, alcune con più o meno farina, altre con più o meno zucchero, altre con più o meno burro. Il tutto come differenza minima (ossia che il peso di farina, zucchero e burro si equivalgono). Da questo punto di vista, sono simili a dei mini pound cakes.

Ora che dite, siamo pronti?

Madeleines au thè vert
(ricetta modificata dal libro "Madeleines", Lucia Pantaleoni, Guido Tommasi editore)
Ingredienti (per 15 madeleines - capacità stampo: 30-40 ml):
farina 00, 75 g 
zucchero, 65 g
burro, 75 g, a temperatura ambiente
1 uovo + 1 tuorlo freschi, a temperatura ambiente
tè verde matcha, 1/2 cucchiaio
lievito in polvere, 1/2 cucchiaino
miele mite, 1 cucchiaio
sale, un pizzico
In un piccolo tegame a fondo spesso, sciogliere a fuoco dolce il burro e il miele. Aggiungere la polvere di tè verde setacciata, togliere dal fuoco e mescolare per sciogliere gli eventuali grumi. Lasciare raffreddare.
Setacciare farina, sale e lievito in una ciotola e mettere da parte.
In una seconda ciotola dai bordi alti, montare per diversi minuti l'uovo e il tuorlo, fino ad ottenere una massa molto chiara e spumosa. Aggiungere il mix di ingredienti secchi e, con una spatola, mescolare dal basso all'alto con movimenti delicati e circolari, facendo attenzione a non smontare il tutto. Aggiungere il burro fuso profumato ed incorporare anch'esso nel modo precedentemente indicato. Coprire con un foglio di pellicola per alimenti facendolo aderire alla superficie dell'impasto, coprire eventualmente con un coperchio per non far passare altra aria e lasciare in frigorifero per diverse ore, meglio se tutta la notte.
L'indomani, preriscaldare il forno a 220°. Distribuire l'impasto nelle cavità dello stampo da madeleines con un cucchiaio o con una sac à poche, lasciando 2-3 mm dal bordo. Infornare e cuocere per 4 min., poi abbassare la temperatura a 200° e cuocere per 4-6 min. Sfornare quando saranno dorate ai bordi. Lasciare raffreddare negli stampini per 5 min., poi sformare e trasferire su una gratella.
I dolcetti avranno una consistenza morbida ma friabile. Consiglio di lasciarli asciugare qualche ora prima di consumarli.
Servire con un tè caldo!

Madeleines au thè vert

34 commenti:

  1. Ti auguro un felice 20120 :) e non importa se hai fotografato poco e avuto poco tempo per il blog, l'importante è che la vita lì fuori ti faccia sorridere. :*

    RispondiElimina
  2. Non importa Pips: in poche immagini sei riuscita a creare un'atmosfera ugualmente bella ed intima..e poco importa se non si respira natale. Un augurio di cuore a te e a tutti i Tuoi per un sereno 2012. Francesca

    RispondiElimina
  3. Periodi così capitano e specie sotto Natale quando vedo tutti i blog vestiti a festa mi rendo conto di quanto io sia anticonformista! Anche io ho cucinato tanti biscotti burrosi e svariate delizie, ma nel blog non vi è traccia perchè come te, dopo ore in cucina ho preferito che la reflex restasse al suo posto nell'armadio...
    Queste madeleines sono perfettamente gobbe e vorrei tanto avere lo stampo per farle...Per ora osservo le tue!
    Ti faccio anche tantissimi auguri per un felice 2012! Un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  4. adoro le madeleines!
    anch'io spesso non sto dietro a tutte le cose che vorrei fare ma succede.
    Tantissimi auguri di buon anno!!!!
    Francesca

    RispondiElimina
  5. adoro le madeleines! :P
    approfitto per farti tantissimi auguri di un felice e sereno anno nuovo!

    RispondiElimina
  6. Bellissime le foto...poi con quella madeleine che ammicca :P Tanti auguri per un sereno 2012!

    RispondiElimina
  7. Ciao Martina! Sei sempre più brava e ti auguro con il cuore di diventare ancora più brava! Scappo e prendo un madeleines, grazie!:))
    Bacione

    RispondiElimina
  8. tanti auguri anche a te!e queste che hai fotografato sono stupende!

    RispondiElimina
  9. Ma dai la tua gobbetta e' perfetta!! E poi la foto fa molto atmosfera natalizia...grazie delle dritte, penso che prima o poi dovrei cimentarmi nelle madeleines. Buon anno anche a te:)

    RispondiElimina
  10. Ripasso per gli auguri...anche perchè queste madeleines vanno onorate! :) Complimenti!

    RispondiElimina
  11. Forse perchè il Natale non fa per me e l'unica cosa che mi piace del periodo è avere la scusa per sfornare biscotti e dolcetti a gogò, ma quest'atmosfera intima e calda, per nulla natalizia, mi piace e anche tanto. Rimarrei qui volentieri a sorseggiare in tranquillità quella tazza di tè caldo assaporando lentamente una delle tue tenerissime madeleines.
    Ho anch'io quel libro, lo trovo splendido. Devo rispolverarlo un po'...
    Ti faccio un mondo di auguri perchè il nuovo anno sia ricco di ogni bene, ti regali serenità, gioia e tante soddisfazioni. Un bacione

    RispondiElimina
  12. BUon anno a te!!! che meraviglia questa tazza di te insieme alle tue madleins in verde! a presto
    vale

    RispondiElimina
  13. Le tue madeleines al tè verde sono meravigliose e anche un modo fantastico per iniziare l'anno nuovo ^__^! Quindi la farò non appena finirò tutto quello che ho preparato in questi giorni ;)!
    Ti auguro un felice anno 2012 ^__^!

    RispondiElimina
  14. Augurandoti buon 2012, ti invito a dire la tua scegliendo i migliori film e attori del 2011.

    <<< FILM 2011 >>>

    RispondiElimina
  15. aspettiamo l'anno prossimo per l'atmosfera natalizia? il mondo di fuori è comunque importante, se sei riuscita a ricreare l'atmosfera là, va bene lo stesso :)
    tanti auguri!

    RispondiElimina
  16. Credo che "la vita al di fuori", come la chiami tu, sia fondamentale, importantissima; come fondamentale è dedicare del tempo a quello che ci sta attorno per lasciare da parte tutto il resto, almeno per un pò.... giusto il tempo per fare un pò di ordine mentale!
    Tantissimi auguri Pips! che sia un anno ricchissimo di soddisfazioni in tutti i sensi!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  17. E che importanza ha? Non sono riuscita a ricreare neanch'io quell'atmosfera natalizia che tanto adoro perchè quest'anno ho preferito restare un pò di più accanto alla mia famiglia e a mia madre... è stato bello trascorrere le giornate in sua compagnia, come un tempo, chiacchierando e, perchè no, guardando insieme un bel film... il tempo è talmente breve. Tanti cari auguri Martina, non cambiare mai! Un abbraccio e buon 2012

    RispondiElimina
  18. Che bontà le tue madeleines al tè verde!Felice Anno Nuovo!Ciao

    RispondiElimina
  19. pips! sai che io adoro le madeleines?! Queste al the verde devo proprio provarle, mi segno subito la ricetta :) per ora un bacio grande e buon inizio

    RispondiElimina
  20. ma perchè io mi perdo i tuoi bellissimi post per strada..... arrivo in ritardo ma ci sono, almeno per dirti "buon anno nuovo"!
    b

    RispondiElimina
  21. E buon anno nuovo te lo dico anche io, volentieri e di cuore.
    per fortuna esiste la vita, quella vera che ci stacca un pò dal blog, che alle volte diventa una specie di buco nero.
    E' sempre un piacere passare da te e questa tazza di the la prendo davvero con piacere!
    buon anno
    loredana

    RispondiElimina
  22. Le adoro, ma ancora non le avevo mai fatte. Rimedio, uilizzando la tua ricetta. Ovviamente ;-)

    Buon anno nuovo cara, che assomigli almeno un pò a ciò che desideri!

    RispondiElimina
  23. Buon 2012! Prendo una madeleine e mi godo con te il profumo dei dolci di questo periodo!!!
    Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  24. In ritardo, ma buon anno nuovo!!! che belle che sono queste madeleine... non le ho mai fatte per via della gobbetta: so già che non mi verrà mai... però accidenti se son belle!

    RispondiElimina
  25. Ciao! Che meraviglia di foto fai! Buon anno innanzitutto e mille auguri a te e ai tuoi cari. Sono Betty-Elisabetta Pendola- di Veganblog...ti farebbe piacere scambiarci i link? Io sono attualmente in stand by dalla preparazione di ricette perché come forse sai sono in ospedale da un anno e mezzo ma seguo sempre le vostre vicende (e ricette!mmmm...mi mangio lo schermooooooo! ;)) ;però scrivo di me, del mio percorso dall'abisso (a Natale ero chiusa in rianimazione coi dottori che hanno detto ai miei di prepararsi che da un momento all'altro avrei potuto morire) alla rinascita e le mie vicissitudini interiori, nell'attesa di stare un po' meglio, trasferirmi in una struttura specializzata per l'anoressia (una seria, finalmente, perché giunta al fondo questa volta voglio veramente vivere, c**** ho toccato la morte con un dito, non voglio MAI PIù tornare a stare così.....è difficile ma questo nuovo anno ha VERAMENTE versato il succo della vita nella mia anima, e non voglio più sprecare un attimo buttandolo nel wc). Sono anche rimasta un po' sola perché tanti amici sono spaventati dalla mia malattia e ho trovato spesso conforto sul web anche grazie a voi, ai vostri blog di cuochette meravigliose e di VeganBlog, io non sarò mai alll'altezza anche se lì ci sono dei veri pozzi dorati da cui attingere oltre a un grande calore umano che mi ha sempre accolta e sostenuta con amore -ma anche con fermezza che non fa mai male- nella mia lotta). Scusa il papiro....mi sei molto simpatica e visto che sia il tuo blog che il mio sono abbastanza frequentati potremmo scambiarci i link così ci ritroviamo al volo quando scriviamo su internet, che ne dici, ti va? :)

    RispondiElimina
  26. Quanto ti capisco. A volte "la vita di fuori" ti rapisce e tu sei quasi sollevata dal fatto che lo faccia, che ti prenda e ti tenga lontana dall'introspettivo e dal virtuale. Confesso che mi sono chiesta quando avresti aggiornato (senza pretese, ma con la voglia di rivedere le tue foto e leggere i tuoi post), ma se c'è stato bisogno di tempo è perché era necessario, quindi meglio che tu te lo sia preso. E sono contenta di leggere che ti sei goduta i preparativi (che meraviglia il profumo della frolla che rimane sul tavolo, anche per me è una vera e propria droga nella quale perdersi, dopo aver cucinato per ore!), e queste foto sono davvero superbe, quasi decadenti, come una madeleine, alla fine, un po' è, nostalgica dei ricordi che rievoca.

    (a proposito di gente cui manca il tempo... sto rimandando il momento per leggere la tua mail a quando avrò abbastanza tempo per godermela... arriverò in ritardo, come sempre, ma l'avrò letta per davvero, e non di fretta fra un semaforo rosso e l'altro ;)

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  27. Rimango sempre rapita dalle tue spiegazioni precise.
    In attesa dell'Epifania rinnovo gli auguri a te ed ai tuoi cari

    RispondiElimina
  28. mi ci vorrebbe un buon tè ora non quello della macchinetta al lavoro e un buon dolcetto come questo

    RispondiElimina
  29. Ti capisco, anche io in questo periodo di feste ho trascurato un po' il blog. A Natale si ha voglia di dedicarsi di più alla famiglia e agli amici. Buon anno anche a te!

    RispondiElimina
  30. sono sinceramente rimasta di sasso guardando il tuo blog! Sei fantastica!!

    RispondiElimina
  31. ciao, complimenti per il tuo blog, foto e ricette sono davvero pazzesche!

    RispondiElimina
  32. Anche uno va benissimo...che foto!!! ciao e complimenti per il blog.

    RispondiElimina
  33. hi!,I love your writing so much! share we be in contact extra approximately your article on AOL?
    I require a specialist on this house to resolve my problem.
    Maybe that's you! Having a look forward to peer you.

    Also visit my web page http://www.walmat.altervista.org/groups/green-tea-extract-for-weight-passing-away/

    RispondiElimina